Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

lunedì 7 giugno 2010

COME E' ANDATA OGGI A SCUOLA?




ASCOLTO ATTIVO?
"Cosa hai fatto oggi a scuola? E' stata una bella giornata?" Chi di voi genitori non ha mai fatto questo genere di domande ai figli? Avete il dubbio feroce, ferocissimo, che non sia la domanda azzeccata per l'ora, la situazione e il...dopo? Tranquilli, è proprio così. La risposta dei bambini pazienti è: "bene", qualsiasi cosa sia accaduto. Quella dei (comprensibilmente) diffidenti è ...un dignitoso silenzio. Quella dei bambini che scoppiano è un elenco di disgrazie, probabilmente mezze inventate: chissà che così non ottenga un po' di attenzione!... e via dicendo... Segnalato dal supplemento di Avvenire - Noi, bene scrive Jesper Juul, terapeuta danese (tutto il mondo dei bambini è uguale, bello e da scoprire!) nel suo recente libro, "La famiglia che vogliamo" (Urra-Apogeo): un bambino sano dovrebbe rispondere pressapoco così "TE LO DIRO' QUANDO AVREMO RISTABILITO UN VERO CONTATTO FRA NOI. NON HO NESSUNA VOGLIA DI FARE RAPPORTO" Interessante no? Ci viene in aiuto l'ascolto attivo, per cui potremmo, dopo un abbraccio e una repentina misurazione del polso emotivo, registrare a voce alta il sentimento visibilmente espresso dal bambino: "Uh! come ti vedo preoccupato, oggi!" oppure "Alla grande, oggi sei contento e soddisfatto!" o "Ahi, ahi, sei proprio deluso questo pomeriggio!" Tempo qualche battuta di queste e nel giro di un breve sospiro, ecco il nostro svuotare il sacco! Mi dicono che funziona! (Anche per il marito o la moglie....)

pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
foto di Giovanni Guarda

Nessun commento:

Posta un commento