Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

sabato 26 novembre 2016

Maria una di noi. Il racconto dell'annunciazione.

Copertina del libro Una mamma di Galilea

circa 1000 visualizzazioni solo nel mese di novembre, il racconto dell'
Annunciazione
 Maria diventa la mamma di Gesù
tratto da
"Una mamma di Galilea. 
Il rosario narrato ai bambini" 
di  Annamaria Gatti
ed. Effata'
continua a interessare 
utenti/amici del blog 
dall'Italia, Usa, Germania, Svizzera, Francia, Spagna, Ucraina, Cina, 
Canada, Gran Bretagna, Slovacchia,  Irlanda.

MARIA DIVENTA LA MAMMA DI GESU'

I bambini di Nazaret correvano sempre da Maria per imparare da lei nuovi giochi o per essere consolati: la figlia di Anna e Gioacchino era dolce e simpatica.
“Dimmi Gioacchino, cosa pensi di nostra figlia Maria?” chiese turbata un giorno Anna, la madre, vedendola spesso assorta in preghiera. Il marito la guardò comprensivo:
“Stai tranquilla, Maria è la nostra consolazione. Ora poi che è fidanzata al buon Giuseppe, il falegname, sono proprio contento di lei. Eccola, sta pregando...”
Maria, vedendo la madre, sorrise e la rassicurò: “Vai pure al mercato, io preparerò il pane.”
La giornata era chiara e Maria così continuò a pregare:
“Oggi, mio Signore, tu sei il mio sole, la mia luce e la fonte della mia gioia...”
E davvero una luce si diffuse nella stanzetta.
Maria, preoccupata, si coprì in fretta il capo con il mantello color dell'acqua, poi sentì  una gran pace nel cuore e si inginocchiò.
Solo allora si accorse che vicino a lei c'era un giovane  sorridente che non era entrato dalla porta, quindi doveva essere proprio un angelo del Signore. Le disse: “Ti saluto o piena di grazia, il Signore è con te.”
Maria pensò: “Ma cosa vorrà dire, salutandomi così?”
Ma l'angelo Gabriele, che conosceva i suoi pensieri, le spiegò:
“Dio ti ha scelta per diventare la mamma di Gesù, suo figlio.”
Maria non capiva: lei non era sposata!
“Nulla è impossibile a Dio” osservò l'angelo Gabriele “per grazia di Dio anche tua cugina Elisabetta aspetta un figlio, nonostante sia anziana”.
Allora Maria, si commosse e con grande fede gli disse:
“Eccomi sono la serva del Signore, avvenga di me ciò che hai detto.”
Quando l'angelo se ne andò, Maria sentì i passi svelti della madre  che tornava a casa. Tutto sembrava come sempre, invece Dio le aveva parlato e le aveva svelato un grande mistero. Il suo cuore ebbe un sobbalzo. Sarebbe stata capace di fare la mamma del figlio di Dio? Nulla è impossibile a Dio, aveva detto l'angelo: Dio l'avrebbe aiutata a superare ogni prova.
Allora Maria incominciò ad impastare il pane, mentre le voci chiassose dei bambini stavano avvicinandosi alla casa, per mostrarle un nuovo gioco.

  


venerdì 18 novembre 2016

Teatro e musica per una storia natalizia


UNA CAPANNA PER TUTTI
Canzoni e spettacolo

COPIONE, TESTI e MUSICHE DELLE CANZONI 
di
David Conati

Recensione di Annamaria Gatti

E' una versione  nuova e dinamica della vicenda natalizia questa di David Conati, che snocciola temi interessanti, per nulla scontati, con ritmi e pentagramma di rilievo, capaci di divertire e attirare i bambini.

Il libro è uno spettacolo teatrale proposto con copione e testi delle canzoni, che sono proposte nel cd allegato e che conferma ancora una volta il valore di questo eclettico pluripremiato narratore-musicista, ma anche autore teatrale, traduttore, saggista,  sempre impegnato nell'incontro di entusiaste scolaresche e platee giovanili, ma non solo, in tutta Italia. E questi sono solo alcuni degli ambiti in cui si cimenta Conati, dando la netta sensazione di divertirsi molto, ma poi anche di sperimentare abilità innate e acquisite con uno studio linguistico e musicale di non comune rigore. 

Un pulcino abbandona il "sicuro nido" del pollaio per scoprire la novità portata dalla gente che affolla le vie di Betlemme. In questa ricerca si imbatte in Maria, Giuseppe e nell'evento che cambierà la storia dell'umanità e anche del suo piccolo mondo, fatto di capi-pollaio isterici e galline gregarie e deboli. 

Uscire e cercare porta certo scompiglio e rabbia in coloro che credono di sapere tutto e che dominano i più deboli: superare il timore della novità e scegliere l'accoglienza della diversità sarà la lezione da imparare anche nel pollaio,  per essere in fondo più felici.

Il nodo della proposta è alla fine una riflessione sulla natività di notevole valore etico: l'evento della nascita di un Bambino, "Quel Bambino", apre al mondo e perciò a tutti un approccio più vero e umano, che supera paure e diffidenze, fragilita' e pregiudizi, dove davvero tutti possono trovare un "luogo" dove stare in pace.  Non per nulla la colomba della storia trova solo nella capanna  di Gesù il rifugio ideale!






venerdì 4 novembre 2016

Recensione: Ezio Aceti, un libro, un DVD per genitori ed educatori

Crescere è una straordinaria avventura. Con DVD
CRESCERE E' UNA STRAORDINARIA AVVENTURA
+ DVD
di Ezio Aceti
Ed. Città Nuova
Roma, 2016

recensione di Annamaria Gatti


Per la collana “Famiglia Oggi” l’Editrice Città Nuova fa una scelta importante: una nuova pubblicazione per arrivare ai genitori e agli educatori.
L’autore è molto conosciuto.  Ezio Aceti è psicologo, psicoterapeuta, autore apprezzato e di grande esperienza come formatore e consulente e con questa pubblicazione risponde a un desiderio a lungo coltivato: presentare un’opera  agile che possa diventare strumento, di formazione appunto, per coloro che con i bambini e i ragazzi vivono e condividono la bellezza e l’impegno della crescita. E come sempre Aceti lo fa magistralmente, interprete attento del  bisogno di conoscere le tappe educative, ma soprattutto le novità  nella gestione dello stile educativo.

Ciò che  personalmente mi ha fatto apprezzare maggiormente il progetto editoriale è l’allegato DVD,  pensato  per fornire uno strumento  efficace e condivisibile in momenti di formazione o auto-formazione per genitori, insegnanti e catechisti. Ma anche per i nonni o  per coloro che faticano a leggere!

Nei sei capitoli/video il dottor Aceti  conduce il lettore/spettatore attraverso le tappe evolutive del bambino con semplicità e convinzione e accompagna genitori ed educatori, spesso in difficoltà, alla scoperta del mondo-bambino, delle  grandezze e delle  fragilità che lo caratterizzano, approfondendo le scelte pedagogiche  alla luce dei cambiamenti che questa società impone .

Scrive lo psicologo: “Parole come “crisi”, “scoraggiamento”, “passaggio”, “transizione” sono oggi molto frequenti.. E’ quella che da molti viene considerata una “notte educativa”… E allora quale strategia adoperare per individuare il cambiamento e le novità?”  Aceti ci introduce col “ metodo del pellicano” , l’esame dei pregiudizi da eliminare e la  segnalazione dei due grandi errori educativi, all’approfondimento dell’atto educativo che è una relazione d’amore, straordinaria, appunto!

Se la società è cambiata,  è cambiato il percorso esistenziale del bambino nel suo cammino di crescita, quindi dobbiamo lucidamente aggiornare anche i nostri parametri e le nostre modalità relazionali e forse aiutare anche noi stessi a diventare migliori. E’ necessaria, una revisione degli stili educativi che non possono più ricalcare le orme di un’educazione  che non corrisponde più alle necessità del bambino di oggi, pena il disagio e lo smarrimento della relazione educativa. 

Il nodo più innovativo,  è rappresentato dall’approccio, che non vede più il bambino come colui che deve essere punito per le mancanze commesse o che deve seguire dettagliatamente le indicazioni di mamma e  papà, ma colui che va innanzitutto conosciuto e amato per quello che è ed educato  nella verità, ma in un clima di fiducia reciproca.

L’atto educativo e le scelte che lo sottendono e lo motivano devono quindi essere proiettate verso la formazione dell’uomo e della donna che saranno capaci di autonomia consapevole, di tenacia e di scelte coraggiose, di fiducia e di perseguimento dei valori vissuti.

Dall’analisi della generazione 2.0, ai  cardini dell’educare, dallo sviluppo del bambino nei primi tre anni di vita, a quello del bambino della scuola dell’infanzia e primaria, si percorre la proposta fino  al sesto capitolo  “Educare al sacro”, che apre uno scenario nuovo, delicatissimo, ricco di  consigli  validi trasversalmente per tutte le età.  Un contenuto da scoprire!

Dopo la lettura di questo libro o dopo l’ascolto dei video ritroviamo il coraggio e l’entusiasmo di essere cooperatori di un cammino privilegiato e meraviglioso: dare speranza  in una relazione che “… ha come risultato qualcosa di nuovo, di impensabile: è l ‘umanità che avanza, il bene e il positivo che vincono.”

Allora  educare è sempre  una straordinaria avventura!

martedì 1 novembre 2016

Un Battesimo e il Papa



Ogni bambino che viene battezzato 
è un prodigio della fede 
e una festa per la famiglia di Dio.
                               Papa Francesco
Ieri ho partecipato a un battesimo specialissimo, grazie alla partecipazione della comunità. E grazie a chi ha reso possibile questa esperienza luminosa.
Un grazie sentitissimo a chi mi ha donato questa espressione del Papa.
pubblicato da Annamaria Gatti