Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

mercoledì 23 giugno 2010

STARE INSIEME 2. CON LA TV?



TV, CHE PASSIONE!
Certo, può essere che si scelga di so-stare con i nostri... proprio davanti alla televisione! Condividendo con loro uno spettacolo di animazione, un documentario, un film...
Non illudiamoci!
Se chiedi ai bambini di indicare a quali occupazioni preferiscono dedicarsi dopo la scuola, ti rispondono di tutto, tranne quella di seguire la televisione e le sue proposte.
Il rapporto bambini-tv è molto critico, per le implicanze pedagogiche, per lo sviluppo cognitivo, socioaffettivo e per lo sviluppo fisico e l'educazione alimentare. Esso è stato spesso oggetto di studi internazionali, di indagini, statistiche quindi, e interventi presso gli educatori e soprattutto i genitori. La relazione ragazzi-tv è anche oggetto di salutari percorsi scolastici di buona educazione, a cui i bambini rispondono sempre con entusiasmo e grande coerenza.
I bambini...
...Che poi trascinano in settimane "senza tv" i loro genitori e i risultati, anche in esperienze recenti con cui sono stata in contatto, sono strabilianti!
La qualità delle proposte televisive è andata sempre più deteriorandosi nel tempo e i bambini di oggi ci sembrano ancora più esposti ai disagi e ai pericoli imposti da questo ...elettrodomestico, a cui qualcuno, in una infelice battuta , chiedeva di rispettare il proprio turno nel riordino della cucina, vista la realtà di membro stabile della ... famiglia, (momento ludico, ..."educativo", baby sitter...) purtroppo!

Eppure un elettrodomestico si accende e si spegne secondo una volontà ed educare all'esercizio della volontà è un obiettivo sorretto da un preciso e coraggioso progetto educativo. Questa di oggi, solo una piccola riflessione. Cosa rappresenta oggi la tv in famiglia? Abbiamo abbassato la guardia, sconfitti o rassegnati?
Come gestire la tv con i bambini? Quali esperienze positive possiamo mettere in comune? Alternative?
Infinite!

Dal non acquistarla proprio (vi assicuro non se ne sente la mancanza!), alla scelta dei programmi secondo criteri fissi e condivisi e visti insieme, alla gestione di altre fonti e altri strumenti video autogestite, alla scoperta del mezzo come strumento utile e positivo, quando lo è e lo diventa.

Se poi usiamo bene noi adulti la tv, la useranno bene anche loro: è sempre un problema di coerenza.
E i bambini ci guardano, più che ascoltarci, come ci raccontavamo in un post precedente (23 marzo)!

pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
illustrazione di Laura Cortini da:
A. Gatti "Tv che passione!" Effatà Editrice


Nessun commento:

Posta un commento