Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

venerdì 18 giugno 2010

STARE INSIEME 1



SOGNARE, DIRE, FARE...
E se è difficile per molti di noi "alzarsi" in punta di piedi verso le vette, che i bambini impongono, di attenzione e di dedizione, di abilità e di fantasia, basta munirsi di un bel paracadute e lanciarsi con loro, alla sequela... Quando le scuole si chiudono per i genitori inizia una nuova sfida e raccoglierla e ottimizzarla rappresenta un momento forte: i tempi delle vacanze sono, perchè no? il tempo della complicità e della solidarietà familiare. Imparare a trascorrere il tempo insieme è una scelta dapprima forse non immediata, un programma di vita e di educazione poi decisamente coinvolgente per cui vale la pena collaborare e spendere creatività e passione.
Fin dai primi giorni di vita. Scoprire che l'hobby personale può essere condiviso, che si possono mettere in comune interessi e attività sportive, crea un'attesa e una solidarietà familiare che porterà presto frutti impensati nel rapporto educativo. E' la passione per la scarpinata nel bosco a unire padri e figli? O un irrefrenabile entusiasmo per il jazz? O forse per la pesca, o per il nuoto?
Le biblioteche e le librerie sono campi di saccheggio per i vostri interessi o preferite le attività teatrali? A qualcuno piace dipingere, ad un altro pare che la nuova tecnica pittorica acquisita possa conquistare i bambini e la vuole mettere in comune? Forse la grande passione per la cucina e gli impasti dolci e salati, o per il cucito e l'assemblaggio, o le raccolte di cartoline dal mondo o dei modellini scuotono interessi e pomeriggi assolati? Bene! Siamo sulla buona strada! Anche la fotografia e le inesauribili possibilità informatiche diventano passatempi memorabili E perchè non provare con l'osservare innate predisposizioni da coltivare? Non sempre sfociano in meritate vittorie europee, o in concerti musicali di ensamble composti da genitori e figli, di mozartiana memoria, oggi moderatamente diffusi, ma talvolta nascono così anche campioni e grandi artisti, soprattutto di empatia! Grande stupore generà la scoperta di come coltivare insalata e pomodori o quale soddisfazione accompagna la crescita di aiuole fiorite: la statistica parla chiaramente. I ragazzi preferiscono dedicare tempo all'orto rispetto alla TV, parcheggio inutile e ostile. Senza contare che più la TV sarà dimenticata e accantonata, più si potrà dire che ...la famiglia funziona come momento di gioia e di relazioni positive, fosse solo per interminabili appassionati tornei di scacchi o di monopoli. Se ne avvantaggeranno sicurezza personale , autostima e serenità familiare!

L'importante è stare con loro i bambini, i ragazzi!
E saper so-sostare!
Sono loro ad aver bisogno di noi adulti, accanto a condividere le loro scoperte e a rispondere alle loro infinite, velate domande. Siamo noi ad avere bisogno di loro, per scoprire doti innate e consumate passioni. Loro il nostro futuro: e questo tempo non tornerà più. Buone vacanze!



pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
foto: fonte Città Nuova.

Nessun commento:

Posta un commento