Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

domenica 28 luglio 2013

Da Rio: affamati di ascolto, di guida e di voglia di dare.

La spiaggia di Copacabana animata dai giovani della Gmg


Commuovono i 2 milioni di giovani in fila paziente per esserci a Copacabana con Papa Francesco. 
 
Li abbracci con l'anima, perchè li senti vicini, perchè li capisci indistintamente, perchè incarnano la nostalgia e la passione, la speranza, la tenacia e l'entusiasmo che non ci abbandona.
 
Ecco i giovani che sono tutti stati bambini qualche manciata di mesi fa.
E i  bambini di oggi sono i giovani di domani, che chiedono già adesso, ora, l'ascolto, la guida, la considerazione, la comprensione ma anche l' esempio tenace, la verità, la condivisione.
 
Non risparmiamo il so-stare, non mentiamo a questi nostri bambini.
Perchè vivono l'anelito alla verità.
 

pubblicato da Annamaria Gatti
foto fonte Città Nuova on line.

sabato 13 luglio 2013

INFANZIA in centomila clic



Cari amici,
                abbiamo raggiunto le centomila visualizzazioni del blog INFANZIA.  Per l'esattezza a tutt'ora 100.021.
Scrivo questo post in un momento di attesa, giusto per impiegare il tempo in forma alternativa, costruttiva  e in controtendenza, come consiglia saggiamente il direttore del periodico Città Nuova, Michele Zanzucchi.

E spero sia proprio così...
Spero cioè che questo post sia un ulteriore momento di incontro per chi incrocia sul suo cammino questa piccola esperienza fatta di parole, immagini, flash o approfondimenti, riflessioni, speranze...
Sia cioè  un battito d'ali e di pensieri, per scambiarci alcune espressioni vere e ringraziare:
  • per aver seguito fino ad ora questo piccolo sforzo di unificare e diffondere voci e pensieri, vita familiare o scolastica, sensazioni e ricordi su quel mondo aureo e difficile dell'infanzia,
  • per aver apprezzato i suoi contenuti,
  • per avere avuto la pazienza di leggerci, risponderci, contestarci, rispettare sguardi e  dubbi,
  • per avere  atteso, condiviso, approfondito e perdonato i limiti.
Un saluto particolare a chi è giunto per strade di ricerca da paesi lontani, dall'Europa o da altri Continenti, spesso direttamente da  Città Nuova on line, ma non solo, utilizzando voci di ricerca che frequentemente hanno il vocabolario del bambino, della sofferenza e della sua felicità,   ma unificate da un desiderio: conoscere e incontrare un mondo ricchissimo,  misterioso e affascinante come quello dell'infanzia, il nostro futuro!
 
Il mondo dell'infanzia comunque  ringrazia per tutte le volte che, trovare in questo blog un post adeguato, aggiornato e responsabile, ha aperto qualche spiraglio di luce, ha consolato o ha rassicurato, ha reso meno sola la persona.

Il mondo degli adulti ringrazia quando i bambini, attraverso questi post, hanno permesso agli adulti di ridere,  stupirsi, sorridere, emozionarsi, adirarsi e perdonare.
 
Insegnanti, bibliotecari, librai, nonni e genitori ringraziano per aver attinto dal blog aggiornamenti sul valore della lettura, per aver potuto leggere storie, recensioni ed esperienze nuove, per aver visto valorizzata la propria presenza e il proprio ruolo e soprattutto  la loro sofferenza .
 
Grazie a tutte le persone che hanno reso possibile  questo segno tangibile della cura dell'infanzia, della speranza, della condivisione  e dell' unità.

E ora controllo:  siamo arrivati a 100.058 entrate: benvenuto ultimo amico!

pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
foto da: ofspuglia.it

martedì 9 luglio 2013

Voglio le ali d'oro: la ricchezza della differenza


Tico e le ali d'oro



di Annamaria Gatti
fonte: Città Nuova, 10 luglio 2013
 
Leo Lionni (1910-1999) ha attraversato il secolo passato come una preziosa meteora, perchè ci ha regalato personaggi indimenticabili e poesia soave, a parole, a forme e a colori.

Olandese, ma anche americano e soprattutto toscano, dalla vita straordinaria e vincitore di premi assolutamente meritati ha (avuto, ma quanto è ancora vivo e presente!) il merito di raccontare  il mondo con gli occhi e il ritmo dei bambini.

Proprio la vicinanza alla mente bambina è il fascino di questo libro,  edito in Italia da Babalibri.

Tico è un uccellino senza ali, le vorrebbe d’oro e solo un incantesimo gliele procurerà, allontanando però anche i sospettosi  amici di sempre e rendendolo infelice.

Solo quando uscirà da sé e si metterà a disposizione degli altri e della loro sofferenza, Tico vedrà tornare l’amicizia, il sorriso, la gioia di vivere, scoprendo che siamo tutti diversi, perché l’esperienza e i sogni fanno la ricchezza della differenza.

Volando fra rami e foglie dai ricchi particolari e sempre nuovi, Tico racconta in prima persona al bambino, creando complicità poetica con il protagonista.

Da leggere anche ai bambini più piccoli, da drammatizzare, da reinventare, da ascoltare. In alternativa ai super venduti libretti in classifica in questi mesi : i bambini meritano di meglio.