Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

martedì 22 settembre 2015

L'inserimento difficile a scuola

 

Qualche volta occorrono alcuni giorni per un inserimento nella scuola, più spesso per l'inserimento nella scuola dell'infanzia.
Apparentemente felice di andare a scuola, al momento del distacco il bambino o la bambina sono aggrediti da crisi di rifiuto e da pianti che gettano nello scompiglio mamma e papà, talvolta anche i nonni, più spesso le nonne...
Qualche osservazione:
  • l'imperativo è "fidatevi" delle insegnanti, l'avete scelta quella scuola con i suoi metodi educativi  e programmi e quindi ora occorre camminare insieme,
  • dialogate con le maestre e seguite i loro consigli in merito,
  • accogliete la sua manifestazione con naturalezza, senza paura o sconforto, "vedo che stai male in questo momento", "immagino cosa provi, anch'io i primi giorni vivevo così, ma poi è passato tutto",
  • manifestate fiducia nel bambino; "so che stai bene qui" "so che sei un bambino in gamba",
  • esplicitate la vostra fiducia nella scuola "io ti lascio volentieri qui perchè so che sarà per te una bella esperienza",
  • chiarite cos'è l'autonomia: ora sei grande e io sono felice che sai fare da solo tante cose...
  • rassicuratelo: "sai che alle.... ti vengo a prendere, prima farai questo e quello..." "stai sicuro che arrivo subito  prenderti",
  • trascorrete buoni giorni con lui/lei, dedicate un po' di tempo a fare insieme qualcosa, questo lo rassicurerà, gli darà fiducia, ne acquisterà l'autostima personale,
  • svegliatelo per tempo per avere un momento di ascolto e andare a scuola  senza fretta, 
  • poi però a scuola lasciatelo quando capite che gli avete dato tutto il tempo e decisamente, dopo messaggi di sicurezza e fiducia, girate i tacchi e laciate fare a maestre, compagni e giochi ...
  • credeteci se vi dicono che poi passa tutto in tempi brevi, fanno sempre così solitamente...
  •  la vostra fiducia e sicurezza sarà anche la sua, se temete, se avete angoscia... la trasmetterete e lui penserà: effettivamente qui c'è qualcosa da temere, se mamma e papà fanno così...
  • se vi sono problemi particolari n questo periodo in famiglia, avvisate le insegnanti...
  • e...se le cose non andassero proprio bene, se ne riparla....  (anche sulla scelta della scuola).
Per la primaria  alcuni di questi punti sono utili... scrivetemi in mail per raccontarmi il vostro inserimento difficile.... vi risponderò.
Pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
ill. di Nicoletta  Costa

Nessun commento:

Posta un commento