Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

sabato 2 febbraio 2013

Un gesto di onestà che fa scuola.

 
Raccontiamolo ai nostri ragazzi...
In questo clima deludente, dove gli adulti dei media sembrano davvero smarriti, questo gesto ci consola e forse oggi potremo risparmiarci le solite raccomandazioni.
"Allora lo sport è ancora qualcosa in cui valga la pena di credere. Il gesto che vi stiamo per raccontare è accaduto quasi due mesi fa, ma solo negli ultimi giorni è arrivato al grande pubblico. E per fortuna, aggiungiamo noi...
Il 2 dicembre scorso il il corridore basco Iván Fernández Anaya si è reso protagonista di una corsa campestre a Burlada, in Navarra, pur arrivando in seconda posizione. Davanti a lui Abel Mutai, la medaglia di bronzo nella 3000 siepi a Londra: ma se non fosse stato per il suo avversario, Iván Fernández appunto, il primo posto sarebbe stato un'utopia. Infatti il keniano quasi si ferma a 10 metri dal traguardo, convinto di aver già concluso la gara e di averla vinta.
Chiunque fosse stato nei panni del basco alle spalle di Mutai ne avrebbe approfittato, e si sarebbe fiondato davanti a lui. E invece no: incredibilmente Iván Fernández Anaya sospinge l'avversario, smarrito, oltre il traguardo e si accontenta del secondo posto. Ma alla fine gli applausi dei presenti sono tutti per lui.
"Anche se mi avessero detto che la vittoria mi avrebbe garantito un posto nella squadra spagnola per i campionati europei, non l’avrei fatto - dichiara poi il secondo arrivato -. Perché oggi, con il modo in cui vanno le cose in tutti gli ambienti: nel calcio, nella società, nella politica, in cui sembra che tutto sia permesso, un gesto di onestà è anche più importante".
da: it.eurosport.yahoo.com/notizie/atletica
Molto incisivo, ma...
Ma dovrebbe essere la norma del comportamento in ogni luogo e con ogni ruolo!
Coraggio ragazzi: troviamo altri esempi luminosi e quotidiani, vicini a noi, in cui l'onestà  si fa spazio e conferma la normalità dei comportamenti etici. Per tutti.
 
pubblicato da Annamaria
gatti54@yahoo.it
foto. I. F. Anaya

Nessun commento:

Posta un commento