Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

venerdì 28 ottobre 2011

Dalla newsletter AMU, Azione per un Mondo Unito


Jacques Delors, Rapporto Unesco “Nell’educazione un tesoro” Il Rapporto Delors venne richiesto dai Capi di Stato al vertice del Consiglio europeo di Hannover del 1988. Redatto da un Comitato composto dai Governatori delle Banche Centrali dell’ UE, il “Libro bianco” venne scritto sotto la guida dell’allora Presidente della Commissione europea, Jacques Delors, grande statista e protagonista di alcune tappe fondamentali dell’Unio-ne Europea. Nel rapporto vengono approfondite tematiche quali l’educazione, vista come uno strumento essenziale per raggiungere gli ideali di pace, di libertà, di giustizia sociale. L’educazione viene intesa come “utopia” necessaria seppur costretta a fare i conti con le tensioni che si trovano al suo interno. Delors individua “quattro pilastri” sui quali fond
are i Saperi del terzo millennio:
  • imparare a vivere insieme,
  • imparare a conoscere,
  • imparare a fare,
  • imparare ad essere.
  • Ma quello che vorremmo sottolineare è la dichiarazione a proposito delle sfide di fronte alle quali si trova l’educazione: "Le nuove sfide di fronte alle quali si trova l’educazione, contribuire allo sviluppo, aiutare a comprendere il fenomeno della globalizzazione e in una certa misura venire a patti con esso, incoraggiare la coesione so-ciale, debbono essere affrontate fin dall’educazione primaria e secondaria. Gli insegnanti svolgono un ruolo deter-minante nel creare le condizioni ne-cessarie per il successo dell’edu-cazione formale e dell’educazione permanente. L’importanza del ruolo dell’insegnante, in quanto promotore del cambiamento, della comprensione e della tolleranza reciproca, non é mai stata così evidente come oggi.”
  • Sfide che vengono rilanciate in una sua recente intervista al quotidiano “Le Monde”. Delors, che oggi ha 86 anni, critica le politiche europee affermando in sostanza come l’Unione Europea è lontana anni luce dall’originario progetto di cooperazione. “Ho sempre sostenuto che il successo dell’Europa, sul piano economico, si basa su un triangolo: la competizione che stimo-la, la cooperazione che rafforza e la solidarietà che unisce. Bisogna passare all’azione.” Sappiamo che a scuola l’alunno respira la realtà che lo circonda, sappiamo che “crescere” è faticoso e soprattutto lo è aiutare a farlo. Più che mai attuali sono le considerazioni del Rapporto Delors, più che mai nell’educare continuiamo a scovare tesori. P.M. Jacques Delors

Per iscriversi alla newsletter inviare il proprio indirizzo mail a: patrizia.mazzola@amu-it.eu L’iscrizione è gratuita.

pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
foto di Giovanni Guarda

Nessun commento:

Posta un commento