Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

giovedì 16 giugno 2011

CARTONI ANIMATI O NO?

di Gabriele Amenta
Fonte: Città Nuova


I bambini sono grandi fruitori di cartoni animati in tv. Come educarli?


Famiglia davanti alla televisione











Chi ha famiglia e bambini piccoli lo sa.
Non c’è necessità di leggere questo articolo per sapere quante ore al giorno i nostri figli passano a vedere cartoni animati in tv.
E anche nelle rare uscite nelle sale cinematografiche i genitori sanno che sono costretti a sorbirsi sempre e solo pellicole di animazione.
In alcuni momenti monta dentro la stessa espressione irritata del detective Valiant in Chi ha incastrato Roger Rabbit? quando a denti stretti esclamava:
«Cartoni!», intendendo esprimere qualcosa di molto molesto. Altra grande problematica è la rappresentazione che si fa della famiglia all’interno dei cartoni. Basti pensare a Topolino dove sono presenti una moltitudine di zii, cugini, nipoti e nonni e raramente genitori. Una generazione senza radici.

Così inizia l'articolo di Gabriele Amenta. Ora che incomincia l'estate e le scuole chiudono e i bambini sono sempre più in balia di facili intrattenimenti, mi viene spontaneo un appello: cosa guardano i nostri bambini? E' proprio vero che possiamo metterli acriticamente davanti ad ogni "cartone" tanto è fatto per i bambini?
Help! meglio filtrare, filtrare con occhio attento e controcorrente! davvero i messaggi sono spesso ambigui e contorti! Meglio fare chiaezza su ciò che è vero e non è vero, buono e non buono! Coraggio genitori: si sa, la sfida educativa è un po' un' autoeducazione perenne.
E in questo sono solidale.

pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
foto Città Nuova

Nessun commento:

Posta un commento