Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

martedì 15 dicembre 2015

Una balena per imparare.


LA BALENA DELLA TEMPESTA

di Benji Davies
traduzione di Anselmo Roveda
Ed. Giralangolo
recensione di Annamaria Gatti 
fonte Città Nuova, dicembre 2015

Una balena, anche se piccola, è una faccenda “grossa”.
Se poi la trovi e la salvi nascondendola nella vasca, beh! …Diventa una faccenda anche complicata. Se a lei ti affezioni potrebbe non essere strano, per i bambini è facile amare gli animali.  
Che a papà però serva trovare quella balena nella vasca per capire che sei solo, allora… la storia è fatta!
Così è accaduto  a Nico, che vive isolato dal paese  con il  papà pescatore, sulla riva del mare.
Papà scopre la verità, ma non si adira, non sgrida nessuno,  quando trova la balenottera in vasca.
Il papà non si arrabbiò. Era stato così occupato da non accorgersi che Nico si sentiva solo.”
Il padre comprende il cuore bambino   e si allea con il figlioletto per ridare ciò che la balena attende dal suo piccolo amico: la libertà.   Da quel momento  papà e Nico staranno molto più  tempo insieme.
Poche ma  essenziali parole commentano le  illustrazioni ben fatte, che narrano la storia con una favorevole lentezza, come sempre accade per questa editrice di ampio respiro e di qualità. La parallela uscita “Sulla collina” sul valore dell’apertura all’amicizia, conferma queste scelte editoriali, attente al mondo affettivo dei bambini.


Nessun commento:

Posta un commento