Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

lunedì 19 ottobre 2015

Rodari per tutti

fiaba

di Annamaria Gatti
fonte: Città Nuova  on line
LEGGIAMO FAVOLE AI NOSTRI BAMBINI
Il Corriere della Sera spende qualche briciola di attenzione al mondo dell’infanzia, con una rivisitazione di buon gusto di Gianni Rodari, un grande della letteratura, che ci ha fisicamente lasciato 35 anni fa, ma che ha donato, nell’opera sua, un testamento di fiducia grande nell’infanzia.


Sono quelle belle sorprese che rendono giustizia a tanti affamati di buona letteratura per bambini, in una vetrina di grandi proposte ma che talvolta rasenta l’obesità dell’inutile e dello scontato .
Un tuffo nel passato di ragazzi o di genitori e insegnanti, che accolgono questa rimpatriata nella creatività di certa classe, nella favola e nella bontà… di un autore mai tramontato.
Persino  le elaborazioni scolastiche di lavoro più noiose e discutibili fatte in anni addietro (speriamo non recenti!) dei suoi libri non hanno spento entusiasmo e sintonia: il suo saper arrivare al cuore e alla mente dei bambini, ne ha fatto un mito.

Ora poi la possibilità di rileggere  “Favole al telefono”, “Il libro dei perché”, “Filastrocche in cielo e in terra” e le altre 29 opere,  con l’impegno illustrativo di nomi come Bruno Munari, Giulia Orecchia, Sophie Fatus e Valerio Vidali, solletica biblioteche e librerie, collezionisti e semplici lettori di varie generazioni… a cui Rodari ha dedicato una vita, sostenendo nelle sue “Favole al telefono” con candore e  saggia furbizia:
Andrà lontano? Farà fortuna?
Raddrizzerà tutte le cose storte di questo mondo?
Noi non lo sappiamo,
perché egli sta ancora marciando con il coraggio
e la decisione del primo giorno.
Possiamo solo augurargli, di tutto cuore:
Buon viaggio!
Speriamo che questa scelta abbia un seguito altrettanto importante, segnale di attenzione all’infanzia, luogo privilegiato del futuro che si disegna con le idee e i valori che si coltivano, soprattutto nelle sedi deputate all’educazione. Allora un invito ai genitori: leggete Rodari ai vostri bambini la sera, spegnendo  tv e  tablet. Effetto-affetto assicurato!

Nessun commento:

Posta un commento