Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

martedì 15 gennaio 2013

Dico speranza.


 


Otto anni suonati. Si ferma con la nonna in una pasticceria.
-Le cose sono tristi vero nonna?
-Beh, non è che siano semplici, è vero!
-No, no: tristi, dico io.
-Esagerato, non tristi fino in fondo.
-... Io non la voglio accendere più la tv, vedrò solo cose di storie.
-Cosa hai visto alla tv?
-Hanno fatto vedere la guerra di questi giorni, guerra e bambini morti. Nonna... sono cose tristissime davvero.
-Non è facile capire, la guerra non si capisce, non si può capire mai.
-Penso anch'io! Non so se dormirò questa notte, mi spaventa la guerra e tutto.
-E' normale che ti spaventi, spaventa anche me... Ma adesso andiamo a fare bene tutte le nostre cose. Così la guerra non vincerà.
-Se io faccio bene le cose, allora la guerra non vince, è come dire  anche per  tutti i bambini.
-Sì. E' come dire speranza.
-Allora io dico speranza. Dai andiamo.

Pubblicato da Annamaria
foto da muoversiinsieme.it

Nessun commento:

Posta un commento