Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

giovedì 18 maggio 2017

A PROPOSITO DI REGOLE: FAR BENE CONVIENE, PAROLA DI UFFABARUFFA!

Strano come la strega, aspirante fata, resista al tempo! E nuove generazioni scoprono e inseguono ancora Uffabaruffa. Ne sono felice!

Caro bambino, cara bambina, anche tu qualche volta fai fatica a riconoscere e a seguire le regole che ti danno i genitori? Anche tu qualche volta dici o pensi: uffa!!! Senti qui cosa capita ad una amica speciale! Forse, come altri bambini la conosci già...
UFFABARUFFA è il personaggio, protagonista di due simpatici libri per bambini, che si scontra con il desiderio di fare bene, mentre dovrebbe comportarsi male... come si addice ad una streghetta. Inoltre ha una passione inconciliabile con il suo stato di strega: ama il mare e fare i castelli di sabbia con i bambini...suoi amici.
Uffabaruffa ha anche un problema: si chiama scuola. Certo, si è diplomata strega di terza categoria, ma che fatica! Troppo buona e pasticciona per fare la strega. “Perchè non fai la fata?” Le chiede un bambino, nel corso delle sue avventure. A Uffabaruffa sembra un'idea geniale! Ma non così al Gran Consiglio delle streghe, con a capo Pungente, la strega più velenosa di un serpente, che le chiede il conto: “Sei stata capace di fare la strega come si deve? NO???”
"...Uffabaruffa cominciava a sentire puzza di grossi guai, mentre cercava di ricordare se mai le fosse capitato di far piangere qualcuno. No, proprio mai. Ci aveva provato, ma la situazione le sfuggiva sempre di mano perchè era una strega che si commuoveva facilmente. Perciò raccolse tutto il suo coraggio e cercò di difendersi, con quel buon senso che nessuna delle streghe presenti aveva mai posseduto.
Si rivolse al Gran Consiglio e disse: -Ci ho pensato: insomma, che gusto c'è a mangiar i bambini, a trasformare le principesse in cigni e a fare altre stramberie? E' soddisfatta la strega che ha avvelenato Biancaneve? No! Ed è contenta quella che ha imprigionato Hansel e Gretel? Neppure.
E io perchè dovrei essere così sciocca da fare lo stesso?"
Da "UFFABARUFFA COME SEI BUFFA" di Annamaria Gatti, disegni di Laura Cortini, Città Nuova, Roma 3^ed. 2001, pag. 26-27.




Nessun commento:

Posta un commento