Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

venerdì 8 marzo 2013

Leggere fa bene ai bambini (e non solo) 2

 
Leggere per i nostri figli è come cavalcare l'arma sottile del dialogo e della complicità: nulla è più come prima, dopo che hanno trascorso qualche momento con noi che leggiamo tutto, subito, con passione, ovunque, e qualsiasi cosa faccia scoccare la scintilla dell'interesse, dell'affabilità, della tenerezza. "Mi leggi un libro? Equivale a "Stai con me?" "Ho bisogno di te".
 
"Ce le ricordi per favore queste cose, ce le ripeta..." osserva la mamma di una bambina di otto anni.
Mi stupisco a questa onesta richiesta perchè, nonostante la mia quotidiana, tenace e vivacissima frequentazione dell'età evolutiva, sono in fondo di un'altra generazione. Ma con l'obbligo della lettura dei tempi.
E' vero, ormai potrei  non capire.

Sono grata a questa madre che sorridendo mi fa percepire un fatto reale: tempo ce n'è poco per fare tutto e vi sono delle priorità inderogabili, che però sfuggono nell'imposto quotidiano correre. E invece abbiamo sete di qualità di vita, di voli ad alta quota . E dovrei capire invece.
Capire la voglia di riordinare le idee e le forze, di mettere in sequenza valoriale i minuti e i secondi da dedicare al futuro che è già qui, che sono i nostri bambini: inconsapevoli severi giudici delle nostre scelte.
So che consulterà il blog, con altri genitori: partirà come da lei suggerito, un'iniziativa (fra le tante del bellissimo territorio italiano che cura l'educazione alla lettura) tesa a sostenere i genitori in questa intrigante e facile prassi esistenziale/educativa, che a chiamarla così sembra una prescrizione medica (due o più volte al giorno prima di...) e invece vuol essere condivisione.
Leggete ai vostri figli (a tv spenta) leggete per aprire finestre sul mondo, sugli affetti, sull'esperienza, sul dialogo in famiglia: si sentiranno più sicuri, difesi, curiosi, consapevoli, abili, capaci di comunicare sentimenti e dubbi, paure e successi, come non li avrete mai incontrati.
E raccoglierete i frutti nel tempo, soprattutto durante l'adolescenza.
Vi invito sui numerosi post di questo blog dedicati alla lettura come evento educativo, consultando le etichette qui a lato.
In particolare su questo articolo giornalistico:
 
Pubblicato da Annamaria Gatti
 
ill. da : natiperleggere.it

Nessun commento:

Posta un commento