Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

giovedì 17 marzo 2011

Succede a scuola: UNITA' D'ITALIA


Quando andavo alla scuola elementare (molti e molti anni fa!) la mia maestra, Iolanda il suo nome, aveva insegnato a me, e ai miei altri 46 ordinatissimi compagni di scuola, l'Inno d'Italia. Ed è stata lei, veneta trapiantata in terra lombarda, lodigiana, per l'appunto, ad affascinarci con i racconti di storia vissuta, di sfollata della guerra e di ricordi dal fronte. Ho sempre amato la storia, forse grazie a lei (un po' meno la matematica!).
La bandiera italiana? L'avevamo in classe.
Nella mia scuola a Lonigo, ieri, un ragazzo di colore e un compagno italiano hanno issato la bandiera italiana all'interno di una cerimonia in cui più di 600 bambini in silenzio (praticamente perfetto!!! ) e dalle tantissime etnie, hanno assistito alla celebrazione del 150° anno dell'Italia unita. Ho sorriso e sospirato di commozione, pensando al futuro che poi è già qui ed ora.
Chissà cosa avrebbe detto la mia maestra di 45 anni fa! Sarebbe stata contenta, davvero, perchè aveva il cuore buono e grande. E soprattutto era una vera educatrice, giusta e appassionata in difesa dei valori alti di questo Paese.
A patto che si coltivino e se ne sperimenti quotidianamente l'efficacia.
Poi sento richiamare dal Cardinale Bagnasco nella cerimonia religiosa per l'annniversario, trasmessa in tv, la REGOLA D'ORO, comune a tutte le religioni (fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te) come stella polare di convivenza e salvezza di questa nostra Italia.
E, come scriveva il grande Giovannino Guareschi, " il che è bello ed istruttivo...".


pubblicato da Annamaria Gatti
foto: Città Nuova

Nessun commento:

Posta un commento