Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

lunedì 15 febbraio 2010

Anna ha quattro anni...

Bentrovati cari genitori!

Ci stavamo chiedendo se l'amore non bastasse a soddisfare i bisogni dei nostri figli, senza troppe elucubrazioni mentali! Abbiamo svegliato termini scomodi, come attenzione di qualità e tecniche ...

Non solo l'amore basta, ma è tutto, ed è il più efficace ingrediente, in una miscela assai varia e delicata, se è di qualità, se è attento ai loro reali bisogni.

Io ricordo le acrobazie per tenere desta questa benedetta attenzione, quando le bambine erano piccole. E talvolta non riuscivo a fare un buon lavoro, perchè le routine “ad ingranaggio” avevano la meglio, soprattutto in alcuni momenti strategici! Ma anche questo è normale e l'attenzione non si pesa a chili, per fortuna! I bambini poi sono i più refrattari a misurare tutto. Anche il tempo! Racconta Paola: “Quando al mattino Anna, che ha quattro anni, sa che dobbiamo uscire, mi si avvicina e mi fa le richieste più strane. Ho provato a parlarle, a spiegare che i tempi devono essere rispettati, ma non c'era soluzione. Ho provato durante la giornata a stare un po' di più con lei, ad ascoltarla: aveva molti arretrati da snocciolare. Così ho abbandonato la mia intransigenza mattutina: ora la sveglio alcuni minuti prima, poi, al momento di uscire resta accanto a me, parliamo, l'ascolto, cantiamo insieme, “filastrocchiamo” e... lei stessa mi sollecita: “Dai mamma, andiamo, altrimenti arrivo tardi a scuola!” A loro basta cogliere l'amore dei genitori e degli adulti in genere che si occupano di loro. Ai bambini basta fare quel "rifornimento" affettivo che permetterà loro di avere riserve di accoglienza e di sicurezza.
Pubblicato da Annamaria Gatti

foto di Giovanni

Nessun commento:

Posta un commento