Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

giovedì 8 maggio 2014

Liceo Giulio Cesare e dintorni: sull'"ESSERE" insegnante



Intorno ai fatti del liceo romano, in cui si fa leggere ad adolescenti un testo confuso, complesso e inquieto sull'omosessualità e quanto meno poco adeguato alle possibilità  di discernimento di ragazzi di quell'età, mi interrogo sul senso di responsabilità dei docenti di ogni ordine e grado. Educare al rispetto di tutti, all'accoglienza, alla solidarietà è un impegno alto e un dovere che si serve di strumenti idonei, testi di grande valore, adeguati all'età e condivisi magari con le famiglie.
Educare poi è anche non perdere le occasioni per dialogare, costi quel che costi, per neutralizzare faziosità e violenza anche verbale e trasformarle in relazioni.
"Essere" insegnanti comporta un'altissima responsabilità educativa, che si vive sempre e comunque, al di là dell'"ora" di lezione, e che permea tutta la vita.
Non si "fa" l'insegnante.
Si "é" persona e  insegnante.
Abbiamo tutti il ricordo di chi è davvero stato un docente nella nostra esperienza scolastica. E ricordiamo anche coloro che hanno fallito e da cui abbiamo preso distanze umane e spirituali planetarie.
Un appello semplice allora a tutti coloro che sono come me insegnanti: coltiviamo la nostra umanità, difendiamo il diritto di libertà d'insegnamento, perchè sappiamo che questo diritto coincide con prassi di grande onestà intellettuale e morale, che mettono al centro il rispetto dell'uomo e la sua formazione.

pubblicato da Annamaria
foto dal film L'attimo fuggente  e mappa elaborazione da: http://cmapspublic3.ihmc.us/

Nessun commento:

Posta un commento