Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

venerdì 2 marzo 2012

Filastrocca per la nanna di mamma e papà


di Annamaria Gatti
Illustrazione di Eleonora Moretti
fonte: Città Nuova


Chi ha detto che i genitori non abbiano bisogno di coccole talvolta?

Nessuno, appunto.

Gino aveva sentito sospirare di stanchezza la mamma. E papà in quei giorni era proprio intrattabile e finiva sempre con la frase. scusa sono stanchissimo...

E che dormano un po' di più e bene, aveva pensato Gino!

E' stato allora che, in una sera d'inverno fredda e buia, ha composto questa filastrocca. Guardate: non so come sia andata a finire. Secondo me i suoi genitori si sono addormentati prima che lui finisse di proclamarla.

Provateci anche voi!

FILASTROCCA PER LA NANNA DI MAMMA E PAPA’


Dormi dormi, papà stanco

che stasera non c'è Franco,

che ti chiama al cellulare

per decidere che fare.

Dormi bene, poi riposa

che non c'è neppure Rosa,

che ti urla dal balcone

di spostare la riunione.


Dormi dormi, cara mamma

che stasera non c'è Gianna,

che ti chiede in tutta fretta

di passarle la ricetta.

Dormi dormi mamma bella

non c'è neppure mia sorella,

che deve farsi controllare

il tema e il diario da firmare.


Dormi mamma, dormi papà...

il vostro bambino sta sempre qua,

a cullare i sogni vostri,

siano magici, siano mostri.

Se poi l'uomo nero verrà,

sai che cosa mai farà?

Lo mando a cercarvi

in tutto il mondo,

tanto so che è rotondo.

Così gira e rigira come in palestra

noi potremo fare festa.



Nessun commento:

Posta un commento