Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

mercoledì 22 giugno 2016

Che faccio in vacanza? Ozio e dintorni.




Estate e vacanze.
Bambini e ragazzi in libertà.
I pediatri consigliano di lasciare tempo libero ai bambini, spesso "sovraoccupati" durante tutto l'anno scolastico.  Liberi di attrezzarsi, inventare, occuparsi, organizzarsi..., annoiarsi!

Però è bello pensare che questo tempo possa essere anche impiegato a prendersi cura degli altri e a sconfiggere l'ozio. 


Insomma, fanno pena certi ragazzi impegnati a far nulla: avete mai incrociato i loro sguardi?

Il riposo è legittimo, ma penso che la noia quando è straripante e diventa esercizio di ozio,   possa essere riempita di vita buona e perchè no? di buona fatica.
Ok al  pullulare di campi estivi, grest e iniziative analoghe.
Penso al tempo che rimane, alle fasce che non sono coinvolte in queste iniziative.
E se non ci pensano i ragazzi a organizzarsi,  gli adulti debbono dire la loro, so-stare e condividere.
Perderci un po' di tempo.
I ragazzi non desiderano altro che fare esperienze positive, che si creano bene anche da soli e sono grati all'adulto che si coinvolge e supervisiona.

Proviamo un brainstorming che può essere condiviso e soprattutto implementato opportunamente, secondo l'età:


  • intanto: non dormire fino a tardi, ma alzarsi in un orario ragionevole, con una scaletta preparata, come per i migliori manager,
  • prendersi un settore familiare da seguire: cucina, che passione!
  • Riordino giardino, orto, garage...
  • incombenze una tantum condivise, 
  • lavoretti pratici di cui andare fieri, 
  • compagnia e cura di iniziative per i nonni, che meritano attenzione e da cui raccogliere testimonianze, autentici tesori,
  • far visita a una persona,
  • leggere a voce alta un libro o il giornale a...
  • farsi un diario di bordo che la fantasia trasforma in un capolavoro,
  • camminare o andare in bicicletta, 
  • assaporando la bellezza della natura,
  • o delle zone artistiche della città o del paese in cui si vive,
  • curarsi regolarmente di qualche animale,
  • coltivare un fiore o una piantina,
  • dipingere o disegnare e regalare il proprio lavoro...
  • ...
I ragazzi poi sono così ricchi di iniziative e si lanciano in progetti inaspettati e ricchi di empatia e umanità! Dar loro fiducia e incoraggiarli sarà una buona ...scuola (! OPS) di vita.

Pubblicato da Annamaria Gatti
gatti54@yahoo.it
foto: www.habitamos. com
foto: 

Nessun commento:

Posta un commento