Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

domenica 19 agosto 2012

Favola:l'amicizia disinteressata

Pippo e Luky 
di Annamaria Gatti
illustr. di Eleonora Moretti
Fonte:    Città Nuova

Nel mondo dei cani ne succedono delle belle!
Qualcuno le annota e le racconta.
Ora ci provo anch'io, che di cani ne ho due.
                                    Questa è una storia vera.
“Due amici per la pelle” direte voi. E invece no: due perfetti sconosciuti. Fino a quando un giorno...
Pippo era  un cane  simpatico e vivace, capace di rimediare presso chiunque un bocconcino goloso, con il suo sguardo  allegro e fedele.
Pippo era anche un cane randagio e nulla lo poteva fermare presso un bambino affettuoso o una vecchietta capace di coccole. Amava la sua libertà, un po' come accade a quelli che sono abituati a vivere da soli.
Quel giorno Pippo se ne andava dritto per la sua strada e non aveva programmi speciali, quando qualcosa lo fece fermare all'istante: qualcuno o qualcosa si stava avvicinando paurosamente al   fiume:
“Ehi tu, che fai? Attento c'è il fiume!”
“Oh!!!”  l'ombra barcollò e si fermò.
Pippo si lanciò verso la “cosa” e si fermò solo quando riuscì a mettergli una zampa sulla schiena.
Era un  bastardino, bianco, con immense orecchie marroni.
“Che stai facendo qui? Mi hai spaventato, ti rendi conto di cosa ti stava capitando?” chiese allarmato e anche un po' arrabbiato Pippo.
Il cucciolo non sembrava vederlo...
“E guardami, 'che ti sto parlando!” gli ordinò secco Pippo
“Ma io non posso guardarti, io non ci vedo...” guaì il piccolino, tremando e annusando l'aria attorno a quella minaccia.
Pippo restò senza guaiti.
“Come ti chiami?”
“Luky, mi chiamo Luky.”
“Cucciolo Luky, andiamo...”
“Dove mi porti?”
“Andiamo insieme, io vedrò anche per te, non voglio che corri il rischio di finire nel fiume, ti pare?”
Lucky si fermò un momento, annusò quel nuovo amico per benino e poi gli trotterellò dietro.
Da quel giorno Luky e Pippo  girano la città sempre insieme, perchè Pippo scelse di non essere più solo.
E sono solo due cagnolini.
O no?






 

Nessun commento:

Posta un commento