Benvenuti ai genitori...e ai bambini!

Questo blog nasce dal desiderio di condividere "lievemente" le gioie, le speranze, le sorprese, le favole e i dubbi che... rallegrano e stimolano le scelte quotidiane dei genitori.

lunedì 16 luglio 2012

Un libro per "sopravvissuti" adolescenti e per chi sa so-stare con loro



L'autrice: Fulvia Degl’ Innocenti
Titolo: Sopravvissuta
Edizioni San Paolo
Età: dai 12 anni
Fonte: Recensione di Annamaria Gatti, da Città Nuova
“Io resisto  sono forte e ho imparato a fare tante cose. Venite presto….”
Prima di leggere la nota dell’autrice ho pensato (esattamente a pagina 11) che la gentile Fulvia, autrice pluripremiata e giornalista, doveva essere un po’ “imparentata” con  romanzieri  di genere, in particolare con Defoe e il suo Robinson Crusoe… Era vero!
E l’avventura la coinvolge, visti i precedenti che hanno dato l’impronta a questa battaglia per la vita, di una ragazza “sopravvissuta”, appunto! ad un’ecatombe virale.
Sono sospettosa: quando parliamo di adolescenti già pensiamo alla lotta dura ingaggiata con tutti e tutto, per uscire dignitosamente da quell’età… Che Sara, la protagonista, fisicamente arranchi da sola su un’isola sperduta dopo aver “lasciato andare” tutti quelli della sua famiglia e si trovi decine di escamotage per andare oltre i giorni, allora non posso fare a meno di assorbire la metafora di quest’opera così ben scritta. Vi ritrovo  la fatica e la tenacia giovanile di uscire da quel virus implacabile che è l’adolescenza persa nel conformismo, nella noia e nel nulla, nel male di vivere insomma. In quei messaggi inseriti nelle  bottiglie consegnate al mare, ci trovo  i segnali, tanti, che in molti  si ostinano drammaticamente  a non decifrare, di un richiamo alla verità della vita: che solo insieme si cammina lontano! E insieme ricominceranno i sopravvissuti.
Da leggere tutto d’un fiato e magari da condividere per parlarne.
E poi, poteva mancare l’amicizia fedelissima, silenziosa, comunque-sei e dovunque-vai del cane Buck?  
Quasi uno story board.  

Nessun commento:

Posta un commento